AGORÀ PSICOANALITICA LACANIANA

 
 

BENVENUTO

 

“Anche se, in Francia come altrove, ci si adatta a una pratica mitigata dall’irrompere di una psicoterapia associata ai bisogni dell’igiene sociale, − di fatto non vi è psicoanalista che non manchi di mostrare imbarazzo o avversione, o addirittura derisione o ribrezzo, in proporzione alle occasioni che s’offre di immergersi nel luogo aperto dove la pratica qui denunciata si configura come imperialista: finalità conformista, imbarbarimento della dottrina, compiuta regressione al puro e semplice psicologismo, – il tutto mal compensato dalla promozione di un chiericato, facile da mettere in caricatura, ma che nella sua compunzione è appunto quel resto che testimonia della formazione mediante cui la psicoanalisi non si dissolve in ciò che propaga. Questa discordanza risulta evidente non appena constatiamo che in quest’epoca la psicoanalisi è ovunque, gli psicoanalisti altrove.”             

Jacques Lacan 1964